White Paper

Report Voice of the CISO 2021

Il 2020 è stato senza alcun dubbio un anno molto complesso. La pandemia ha messo a dura prova l'economia globale, e i criminali informatici ne hanno approfittato per incrementare le loro attività efferate. I team di cybersecurity di tutto il mondo non hanno avuto altra scelta che rafforzare il livello di sicurezza della loro azienda in questo ambiente senza precedenti e mutevole. Inoltre, hanno dovuto trovare un equilibrio tra il supporto al telelavoro e la continuità operativa, garantendo la sicurezza delle loro aziende.

In un ambiente professionale sempre più flessibile, questa è una sfida a lunga termine. Il report Voice of the CISO 2021 di Proofpoint si basa su un sondaggio condotto tra 1.400 CISO in tutto il mondo. Abbiamo chiesto loro di condividere le loro esperienze personali negli ultimi 12 mesi e a il loro parere per i due anni a venire.

A più di un anno da una pandemia che ha cambiato per sempre il panorama delle minacce, il 63% dei CISO italiani ritiene che le loro aziende non siano preparate ad affrontare un attacco informatico mirato nel 2021. Anche il rischio informatico è in aumento: Il 42% dei CISO italiani afferma di essere più preoccupato delle ripercussioni di un attacco informatico nel 2021 di quanto lo fossero lo scorso anno.

Scoprirai:

  • Come i CISO affrontano la costante serie di attacchi da ogni dove
  • Come si stanno preparando per gestire la protezione di una forza lavoro ibrida
  • Il ruolo della formazione di sensibilizzazione alla sicurezza informatica in questa nuova era
  • I CISO più sotto pressione a fronte dell'evoluzione del loro ruolo

Scarica subito il report.